i libri dell’anima

Schermata 2017-07-12 alle 14.39.48

“Alla meditazione ed all’esercizio delle norme direttive della vita dovrebbe andar unita sempre la lettura di qualche libro dell’anima; ciascuno dovrebbe scegliere tra i volumi eterni che hanno servito di guida e di conforto alla umanità attraverso i secoli, quello o quelli che più si avvicinano alla sua concezione ideale, e servirsene come d’un viatico quotidiano, onde attingerne materia per le proprie meditazioni, consolazione nelle avversità, forza nelle risoluzioni. Tale è stata per molti secoli la Bibbia; tali possono essere anche oggi per molti, secondo le loro credenze, il Vangelo, l’lmitazione di Cristo, i Discorsi di Epitteto, le Meditazioni di M. Aurelio, i Doveri dell’Uomo di Mazzini, gli Aforismi di Schopenhauer. Anche le Opere letterarie possono servire a questo fine, specialmente quelle che congiungono alla
bellezza la profondità del pensiero; come pure le biografie di uomini grandi, che possono infiammarci col loro esempio.
L’essenziale è che ciascuno scelga, secondo le proprie preferenze, il libro o i libri nei quali ha trovato un contorto ed una guida nella vita, e che rimanga ad essi fedele come ad un amico prezioso ed inseparabile.”

Piero Martinetti

Qual’è invece il libro che vi da forza e vi consola? Quale vi guida verso l’ideale della vostra vita?

Annunci

12 pensieri su “i libri dell’anima

  1. I miei libri dell’anima.

    Il mio viatico quotidiano:
    “Lettere morali a Lucilio” di Seneca
    “Gli aforismi sulla vita” di Schopenhauer e
    “Umano, troppo umano” di Nietzsche.

    Descriventi l’esistenza umana:
    “La Confessione” di Tolstoj
    “Memorie dal sottosuolo” di Dostoevskij e
    “Siddharta” di Hesse.

    Mi piace

  2. Concordo pienamente con questo articolo. Leggere libri che danno serenità e fanno riflettere può aiutare soprattutto in certi momenti dove non si sa dove prendere la forza.
    I miei libri dell’anima sono:
    “I quattro accordi” di Don Miguel Ruiz
    “Mente calma, cuore aperto” di Carolina Traverso
    “Tutta un’altra vita” di Lucia Giovannini
    Quasi tutti i libri di Raffaele Morelli e le pubblicazioni Riza Psicosomatica

    Mi piace

  3. Cecità di José Saramago, per come racconta l’uomo, e forse tutto Saramago. Cent’anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez, per come fa incontrare realtà e magia, ma qual è l’una e qual è l’altra.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...