einmal ist keinmal – una volta è nessuna volta

902007

“Non esiste alcun modo di stabilire quale decisione sia la migliore, perché non esiste alcun termine di paragone. L’uomo vive ogni cosa subito per la prima volta, senza preparazioni. Come un attore che entra in scena senza aver mai provato. Ma che valore può avere la vita se la prima prova è già la vita stessa? Per questo la vita somiglia sempre a uno schizzo. Ma nemmeno “schizzo” è la parola giusta, perché uno schizzo è sempre un abbozzo di qualcosa, la preparazione di un quadro, mentre lo schizzo che è la nostra vita è uno schizzo di nulla, un abbozzo senza quadro.
“Einmal ist keinmal”. Tomáš ripete tra sé il proverbio tedesco. Quello che avviene soltanto una volta è come se non fosse mai avvenuto. Se l’uomo può vivere solo una vita, è come se non vivesse affatto.”

Milan Kundera, “L’insostenibile leggerezza dell’essere”.

Annunci

10 pensieri su “einmal ist keinmal – una volta è nessuna volta

      1. Mi viene in mente: “La vita è un’ombra che cammina, un povero attore che si agita e pavoneggia la sua ora sul palco e poi non se ne sa più niente. È un racconto narrato da un idiota, pieno di strepiti e furore, significante niente.” (Atto V, scena 5^).”

        Liked by 1 persona

  1. “Se l’uomo può vivere solo una vita, è come se non vivesse affatto.” Non capisco l’esatta intenzione di Kundera. Si riferisce alla necessità di vivere più vite in una sola, o quella di prevedere altre possibilità dopo la morte? Grazie della riposta.

    Mi piace

    1. Ottima domanda, perfetta per cogliere a fondo l’essenza dell’estratto.
      La risposta è il titolo dell’opera. Più che un’esortazione alla necessità di valorizzare la vita o un’espressione di speranza rivolta a una possibilità di vita ulteriore, è la constatazione “dell’insostenibile leggerezza” della nostra esistenza.
      Perché “leggerezza dell’essere”? Kundera, con grande maestria, attraverso le storie e i ragionamenti dei sui personaggi, coglie il fatto che si vive senza preparazioni, si “va subito in scena senza aver mai provato” e non si può avere una controprova delle nostre scelte. Come si fa allora a sostenere che diversamente sarebbe stato meglio? Come si fa a giudicare qualcuno? Ecco da qui una grande leggerezza, poiché ci si libera dalla responsabilità, si sfiora il senso di vacuità, ci si ritrova a vivere costantemente in scena, in un presente eterno e fugace. Ci si domanda come sia possibile prendere le scelte della vita sul serio se non possiamo sapere se siano giuste o sbagliate e nemmeno confutarli successivamente. Kundera si domanda: “Ma che valore può avere la vita se la prima volta è già la vita stessa?”
      “Se l’uomo può vivere solo una vita,” ora, qui, in scena, improvvisando; “è come se non vivesse affatto.” come se lo spettacolo non sia mai stato eseguito, è stata fatta solo una prova, o semplicemente si è giocherellato un po’ in scena. Come si fa a prendere sul serio questa pantomima chiamata vita?
      In fine, questo magnifico pensiero è ovviamente “insostenibile” per la mente umana.

      Liked by 1 persona

      1. “Ma che valore può avere la vita se la prima volta è già la vita stessa?”
        Azzardo. La vita in sè non ha valore se non quello che noi le affidiamo. Nasciamo per una serie di cause da noi indipendenti e giocherelliamo con essa proprio perchè poco cosapevoli dell’unicità dello spettacolo. Sulla leggerezza non ne vengo a capo ma non credo sia “liberarsi dalla responsabilità”. Piuttosto, la felicità di rappresentare una cosa unica. Cmq, buon ferragosto. Confusa66 🙂

        Mi piace

        1. Pensiero interessante.
          Forse tu intendi leggerezza in senso di scioltezza, serenità, non gravosità, invece, in questo caso è più il sinonimo di futilità, inconsistenza, vacuità. Se la vita un senso non ce l’ha e siamo solo noi a darglielo che “peso” ha quel senso? Uno vale l’atro, tanto basta che vada per te, ma quel andare bene, vivendo una volta sola, come lo decidi?
          Grazie, altrettanto.

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...