è in decadenza il popolo che non crede nella propria lingua

parliamo-in-italiano-please-1024x576

“Temistocle, con un decreto approvato da tutti, fece condannare a morte l’interprete degli ambasciatori mandati da Serse a chiedere agli ateniesi la terra e l’acqua, “per aver osato piegare la lingua greca a esprimere gli ordini di un barbaro”.

Un popolo commette un gesto simile solo al culmine della sua traiettoria.
È in piena decadenza, è fuori circolazione appena non crede più nella propria lingua, appena cessa di pensare che essa sia la forma suprema di espressione, la lingua per eccellenza.”

Emil Cioran, “L’inconveniente di essere nati”.

Annunci

4 Comments

    1. Ovviamente.
      Ciò non toglie che sentiamo ogni giorno quanto è importante e prestigioso studiare le lingue e un poco ci si dimentica della propria.
      Quando proprio lo sviluppo della propria lingua contribuisce al saper formulare ed esprimere i propri pensieri.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...