la cosiddetta comprensione scientifica è il manto con cui l’occidente vela a se stesso il proprio cuore

9623719_57-21

“Ma perché l’uomo finisce per mortificare il suo sentimento al punto tale da essere poi condannato all’aridità e alla schiavitù di una condizione di esistenza rigida e inappagante?

Ciò avviene quando l’uomo ha paura delle proprie emozioni, quando cioè le vive come un rischio alla propria incolumità psicologica, come una minaccia alla propria stabilità interiore. L’emozione coinvolge laddove la ragione controlla: attraverso il Logos l’individuo guarda al mondo e alle cose in posizione frontale, attraverso una distanza tra sé e l’oggetto che appare incolmabile.

Dove c’è emozione, al contrario, c’è partecipazione e coinvolgimento. L’amore abbatte le barriere divisorie tra amante e amato, travolgendo entrambi in un’identificazione reciproca per cui l’uno è l’altro.

“La cosiddetta comprensione scientifica è il manto con cui l’Occidente vela a se stesso il proprio cuore” Carl Jung (1929-57, 13).”

Aldo Carotenuto, “I Sotterranei dell’anima”.

immagine: “Destroying Barriers” di Sergey Lutsenko.

Annunci

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...