ti era altrettanto necessario quell’errore quanto tutte le tue «verità» di oggi

moonlight-at-the-ocean-luczay

“Oggi qualcosa che tu una volta hai amato come una verità o una verosimiglianza ti appare come un errore: lo respingi da te e credi a torto che la tua ragione abbia qui riportato una vittoria.
Ma forse allora, quando ancora eri un altro – tu sei sempre un altro –, ti era altrettanto necessario quell’errore quanto tutte le tue «verità» di oggi, quasi come un’epidermide che ti dissimulava e occultava molte cose che non ti era ancora lecito vedere.

La tua nuova vita ha ucciso per te quell’opinione, non la tua ragione: non ne hai più bisogno, e così essa crolla su se stessa, e l’irrazionale esce alla luce strisciando da essa come un groviglio di vermi.

Quando noi facciamo della critica, non c’è niente di arbitrario e d’impersonale – almeno molto spesso è questa una dimostrazione che esistono in noi incalzanti energie vive che infrangono una scorza. Noi neghiamo e dobbiamo negare, perché qualcosa in noi vuole vivere e affermarsi, qualcosa che forse ancora non conosciamo, ancora non vediamo! Questo sia detto a vantaggio della critica.”

Friedrich Nietzsche, “La Gaia Scienza”, 307.

immagine: “Moonlight At The Ocean” di Katalin Luczay.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...