quan­do la sua bellezza svanisce si rende conto di avere poco da offrire

old-woman-tearing-at-her-hair-quentin-matsys

“In primo luogo c’era stata l’esortazione di Freud che il terapeuta dovesse protendersi in modo umano verso una donna bella e non trattenersi o penalizzarla sempli­cemente per colpa della sua bellezza.

Il secondo punto era stato un saggio che aveva letto da studente, intitolato “La bella donna vuota”, che attribuiva grande importanza al fatto che la donna autenticamente bella è così spesso oggetto di attenzio­ni e riguardi soltanto in virtù della propria apparenza da giun­gere a trascurare lo sviluppo di altre parti di sé.

La sua fiducia e i suoi sentimenti di successo sono solo epidermici, e quan­do la sua bellezza svanisce si rende conto di avere poco da offrire; non ha sviluppato né l’arte di essere una persona inte­ressante né quella di sapersi interessare agli altri.”

Irvin Yalom, “La cura Schopenhauer.”

immagine: “Old Woman Tearing At Her Hair” di Quentin Matsys.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...