il ricordo sazia più di qualunque realtà, e ha una sicurezza che nessuna realtà possiede

253a1b553d6eb55ef1d2e52d45222c54

“Le ragazze non mi piacciono. La loro bellezza passa come un sogno, come il giorno di ieri quand’è passato. La loro fedeltà – sì, la loro fedeltà! – O esse sono infedeli, e questo non m’interessa più, oppure sono fedeli.

Se ne trovassi una che fosse fedele, allora ella mi piacerebbe per la sua rarità; ma non mi piacerebbe a causa della lunghezza del tempo: poiché o sarà sempre fedele e allora io sarò vittima del mio zelo di sperimentatore, poiché dovrò attenermi a lei; oppure verrà un momento quando ella mi pianterà e io avrò la vecchia storia.

Per me non c’è nulla di più pericoloso del ricordare. Appena io ricordo una cosa della vita, la cosa stessa cessa. Si dice che la separazione aiuta a rinfrescare l’amore. È verissimo, ma lo rinfresca in modo puramente poetico.

Vivere nel ricordo è il modo più perfetto di vita che si possa immaginare. Il ricordo sazia più di qualunque realtà, e ha una sicurezza che nessuna realtà possiede. Una situazione della vita ch’è stata ricordata è già entrata nell’eternità e non ha più nessun interesse terreno.”

Kierkegaard Soren, “Aut-Aut”.

immagine: “Blue memory” di Oscar Alvarez.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...