diciamolo francamente: è religioso tutto ciò che ci impedisce di crollare, ogni menzogna che ci protegge dalle nostre irrespirabili certezze

“Diciamolo francamente: è religioso tutto ciò che ci impedisce di crollare, ogni menzogna che ci protegge dalle nostre irrespirabili certezze. Quando mi arrogo una parte d’eternità e immagino una permanenza che mi presupponga, calpesto l’evidenza del mio essere friabile e nullo, mento agli altri come a me stesso. Se facessi diversamente, sparirei all’istante.

Duriamo finché durano le nostre finzioni. Quando le portiamo alla luce, il nostro capitale di menzogne, il nostro patrimonio religioso svanisce. Esistere equivale a un atto di fede, a una protesta contro la verità, a una preghiera interminabile… Dal momento in cui acconsentono a vivere, l’incredulo e il devoto si assomigliano profondamente, poiché entrambi hanno preso l’unica decisione che segna un essere. Idee, dottrine: semplici facciate, capricci e accidenti.

Se non vi siete risolti ad uccidervi, non c’è alcuna differenza tra voi e gli altri, fate parte della totalità dei vivi, tutti, in quanto tali, grandi credenti. Vi degnate di respirare? Vi avvicinate alla santità, meritate la canonizzazione…

Se inoltre, scontenti di voi stessi, vi augurate di cambiare natura, vi impegnate doppiamente in un atto di fede: volete due vite in una. E’ proprio ciò a cui tendevano gli asceti quando, facendo della morte un modo di non morire, si compiacevano nelle veglie, nel grido, nell’atletismo notturno. A imitare la loro smisuratezza, a superarla addirittura, riusciremo soltanto quando avremo bistrattato la nostra ragione, così come essi fecero con la loro. «Chi è più pazzo di me sia la mia guida», così parla la nostra sete. Le uniche a salvarci sono le macchie, le opacità della nostra chiaroveggenza: se fosse di una perfetta trasparenza ci spoglierebbe dell’insensato che abita in noi, insensato al quale dobbiamo il meglio delle nostre illusioni e dei nostri conflitti.”

Emil Cioran, “La tentazione di esistere”.

immagine: “Fallen Demon” di Vrubel.

Annunci

5 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...