compi ogni azione come se fosse l’ultima della tua vita

” “Compi ogni azione”, dice Marco Aurelio, “come se fosse l’ultima della tua vita.”
Ogni istante assume allora tutta la sua gravità, il suo valore e il suo splendore, e noi percepiamo chiaramente la vanità di quello che inseguiamo con tanto affanno e che la morte ci porterà via.

Dobbiamo vivere ogni giorno con una coscienza così acuta e un’attenzione così intensa da poter dire a noi stessi ogni sera: “Ho vissuto“, ovvero: ho realizzato la mia vita, ho avuto tutto quello che potevo aspettarmi dalla vita. Come afferma Seneca: “L’uomo che vive ogni giorno la propria vita come una vita intera, è immune da preoccupazioni”. […]

Dire ogni sera: ” Ho vissuto”, ovvero: la mia vita è terminata, significa praticare lo stesso esercizio che consiste nel dire: oggi sarà l’ultimo giorno della mia vita. Ma è proprio questa pratica della presa di coscienza della finitezza della vita a rivelare il valore infinito del piacere di esistere nell’istante. Nella prospettiva della morte, il fatto di esistere, anche un solo istante, assume improvvisamente un valore infinito e offre un piacere di infinita intensità.”

Pierre Hadot, “Ricordati di vivere. Goethe e la tradizione degli esercizi spirituali”.

immagine: “Edouard Manet with his wife Suzanne” di Edgar Degas.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...