riflettere un’ora, chiedersi un momento fino a qual punto ognuno è partecipe e colpevole del disordine e della cattiveria del mondo: vedi, nessuno vuol farlo

“Questo parla di te?” domandò Erminia indicando il mio nome. “Mi pare che non ti manchino i nemici, Harry. Ti … Altro

in Dostoevskij realizziamo sorpresi di aver già incontrato prima dentro di noi, il sentimento che ci mostra, o di averlo intravisto negli altri in qualche momento d’intuizione

“Quando, nel “Eterno marito” di Dostoevskij, Velcianinov rimugina sul rasoio macchiato di sangue, si getta senza fare una piega nel … Altro