non capisco come finora l’ateo abbia potuto sapere che non c’è Dio e non uccidersi immediatamente. aver coscienza che non c’è Dio, e nello stesso tempo non aver coscienza d’essere diventato tu stesso dio, è un’assurdità; in caso contrario ti uccidi di sicuro

“– Kirillov, io non ho mai potuto capire perché volete uccidervi. So soltanto che è per convinzione… per una salda … Altro

la solidità, ogni cosa gloriosamente ordinata, possedere una casa, sentirsi protetti: tutto assolutamente indispensabile! il fatto, però, è che c’è anche quest’altra cosa, c’è l’infinità dell’oceano, ed è una cosa che ci libera

“Forse il miglior modo per parlare della morte di Jaspers è rispolverare un suo discorso alla radio, che faceva parte … Altro

quanto meno uno sa comandare, tanto più cocente è l’anelito con cui desidera qualcuno che comandi, duramente comandi, un dio, un principe, una classe, un medico, un confessore, un dogma, una coscienza di partito

“La fede è sempre tanto più ardentemente desiderata, tanto più urgentemente necessaria, laddove manca la volontà: la volontà infatti, come … Altro

il compito del filosofo non è quello di ridurre ciò che è misterioso a una serie di concetti chiari, ma cercare con rigore di esprimere a parole ciò che in genere non viene espresso a parole, ciò che a volte è considerato inesprimibile

“Io sono una struttura psicologica e storica. Con l’esistenza ho ricevuto un modo di esistere, uno stile. Tutte le mie azioni … Altro

non v’è nulla di straordinario: la maggior parte di noi è quasi sempre in malafede, perché in tal modo la vita è vivibile

“Se potessimo fare un simile esperimento con l’angoscia esistenziale (legare la sensazione della libertà con delle sicurezze e costrizioni) in … Altro